COSA STIAMO FACENDO

Mentre ci riorganizziamo presso una nuova sede ed attendiamo di potere ripartire con le nostre attività, vi lasciamo con una riflessione che questo lungo anno ci ha suggerito, riflessione che riconduciamo a due parole: connessione ed ecosistema.

Connessione: unione fra due o più cose, legame di relazione e interdipendenza.

La comunità umana è una rete e la pandemia ha colpito i “nodi” di questa rete, cioè i punti di connessione fra mondi differenti, fra saperi attigui, fra luoghi separati. Ci ha costretto a confrontarci nuovamente con il concetto di confine, di limite e a rivalutare il significato profondo che il termine connessione sottende.

Ecco che l'interruzione di questi nodi di connessione genera sconforto e disorientamento.

Ecosistema: concetto oggi più che mai centrale per comprendere gli scenari futuri. Ogni cosa va sempre e insistentemente considerata all’interno dell’ecosistema, del contesto di complessità che esso costituisce, perché questo è stato spesso il punto debole dello sviluppo degli ultimi anni nell’energia, nella sanità, nella geopolitica, nell’economia e la perdita di connessione con l'ecosistema ha innescato processi di degrado su scala globale.

Partendo da questi due concetti vorremmo stimolare con il nostro consueto approccio interdisciplinare dibattiti e progetti su - ambiente - mondo digitale e tecnologia - scienza - educazione, declinandoli dal punto di vista dell’etica individuale e collettiva, come criterio che da sempre ha illuminato il cammino dell’associazione. E da qui le connessioni sono come sempre, moltissime: la politica, l’economia, la società.

 
hands2